23/06/2017 – La Sicilia ha recepito i modelli unificati e standardizzati per l’edilizia. Con la delibera 237/2017, approvata il 14 giugno scorso, la Regione si è adeguata in tempo a quanto deciso con l’accordo del 4 maggio 2017, sancito in Conferenza Unificata tra Governo, Regioni ed Enti Locali.

I moduli rispecchiano il processo di semplificazione iniziato con la riforma Madia (Legge 124/2015) e con i Decreti “Scia 1” (D.lgs. 126/2016) e Scia 2 (Dlgs 222/2016) che hanno riscritto il panorama dei titoli abilitativi.

Le nuove norme hanno imposto alle Regioni di adeguare i moduli unici alla normativa interna entro il 20 giugno e ai Comuni di pubblicare i moduli unici entro il 30 giugno.

Il cambiamento della disciplina dei titoli abilitativi e una serie di impugnative da parte della Corte Costituzionale, si legge in una nota alla delibera, hanno reso necessarie delle modifiche alla LR 16/2016, con cui è stato recepito il Testo unico dell’edilizia (Dpr. 380/2001).

Dati i tempi stretti, i moduli unici sono stati recepiti adeguandoli alla norma regionale ancora in vigore. La modifica della LR 16/2016 comporterà quindi, spiega la delibera, una revisione dei moduli unici.

E infatti tra i moduli unici adottati dalla regione c’è anche quello relativo alla Denuncia di inizio attività (DIA) alternativa al permesso di costruire, titolo abilitativo che in realtà è stato soppresso dalle norme nazionali sulla semplificazione.

Il prossimo step è la pubblicazione dei moduli sui siti web dei Comuni. Anche se, una volta completato l’iter di modifica della normativa regionale, la modulistica potrà cambiare ancora.

 

Fonte: Edilportale.it

http://www.edilportale.com/news/2017/06/normativa/la-sicilia-adotta-i-moduli-unici-per-l-edilizia_58725_15.html